5 settembre 2016

# Biglietti di auguri # Carta

Biglietto per un babbo di campagna

E tuo padre ti sembra più vecchio e ogni giorno si fa più lontano, non racconta più favole e ormai non ti prende per mano, sembra che non capisca i tuoi sogni sempre tesi fra realtà e sperare e sospesi fra voglie alternate di andare e restare... di andare e restare... [Francesco Guccini, E un giorno] 
Mio padre è un uomo tutto d'un pezzo: burbero ma col cuore buono come il nonno di Heidi; incapace - un po' come me - di tirare fuori i propri sentimenti; incapace di dire Ti voglio bene.
Di lui sono stata prima innamorata e poi nemica, come pare capiti alle persone simili: ho la sua facilità ad arrabbiarmi, il suo taglio d'occhi, la sua pelle delicata. Mille volte l'avrei voluto diverso, mille volte avrei voluto che mi facesse domande, che si interessasse, che fosse capace di dire qualche sì alle mie richieste. Mille volte mi sono sentita amata e incompresa allo stesso tempo, mille volte ho sperato che cambiasse, fino a quando sono cambiata io.
La mia resa, la fine dell'adolescenza, la presa di coscienza che può essere che qualcuno ci ami anche se non lo fa nel modo in cui vorremmo noi.

A mio padre, che non è stato non è e non sarà un padre perfetto, devo l'insegnamento che nella vita non importa quello che fai, se lo fai onestamente, e che l'onestà e la dignità non si esprimono per forza attraverso mani pulite. Grazie a lui ho capito che le mani sporche di terra non sono davvero sporche.
Con lui ho raccolto funghi e more, con lui ho piantato pomodori e raccolto patate.
Per questo biglietto mi sono ispirata a quei bei momenti lì, passati in mezzo alla nostra campagna, alla nostra natura, da cui volevo fuggire e in cui poi, entusiasticamente, sono rimasta.
Buon compleanno babbo!



Che cosa serve:
- cartoncini bianco, giallo, marrone, celeste e verde chiaro;
- ritagli di cartoncino verde foglia, rosa, rosso, arancione;
- accendino;
- spago;
- colla;
- forbici e taglierino;
- timbro o disegno in tema;
- pennarelli e pastelli.

Come si fa
1) Scegliete un disegno che vi piace e coloratelo. Fatelo di una dimensione tale che entri comodamente dentro un biglietto della dimensione di 15x21 cm, con una copertina quindi di 15x10,5 cm.
2) Per dare un effetto anticato, di vissuto, bruciate i margini del disegno, la stessa cosa fatela col cartoncino giallo da attaccare tra la base marrone della terra e il disegno. Infine decorate la copertina con un fiocco di spago incollato col vinavil. Lasciate asciugare e nel frattempo preparate l'interno.
3) L'interno rappresenta una specie di orto pop up. Prendete un cartoncino celeste e, seguendo lo schema posto qui di seguito, tagliate le parti rosse e piegate lungo le linee tratteggiate.
4) Ritagliate allo stesso modo un cartoncino verde (come mostrato nella figura n°4), eliminando la parte superiore.
5) Incollate il cartoncino verde su quello celeste, in modo che i tagli coincidano.
6) Ritagliate i vostri ortaggi: io ho scelto un ravanello, una rapa e una carota (per restare anche in tema con la copertina). "Piantateli" attraverso il taglio che avete precedentemente fatto.
7) Unite infine le parti del vostro biglietto: non è forse un orto bellissimo?

Fonti utili e di ispirazione:
1) Il timbro che ho usato io.
2) La mia board su Pinterest dedicata ai biglietti handmade di campagna.
Segui la bacheca Biglietti handmade di campagna di L'Ely curiosa su Pinterest.

Nessun commento:

Posta un commento

Follow Us @soratemplates