14 settembre 2016

# cucito # Detto fatto

Come cucire un cappello da chef

Le persone che amano mangiare sono sempre le migliori. [Julia Child]
Tra tutte le passioni che ho, il cucito è la più recente. Fino a qualche mese fa non avevo mai fatto quasi niente con ago e filo, poi col Carnevale mi sono trovata a creare mucche e maiali per il carro e da lì è nato tutto. Nello stesso momento, casualmente, mi sono imbattuta in Emanuela Tonioni, tutor di cucito creativo a Detto e fatto ed è stato amore a prima vista: subito mi sono detta che era ora passata di tirare fuori la macchina da cucire dalla sua scatola.

Questo progetto del cappello da chef è proprio della Tonioni, io l'ho realizzato per la mia nipotina, come si può dedurre facilmente dalla fantasia della stoffa a tema Peppa Pig. Non è bellissimo? Io sono rimasta superentusiasta del risultato!



Che cosa serve:
- stoffa "sostenuta";
- velcro;
- metro;
- forbici;
- macchina da cucire;
- penna cancellabile;
- scotch di carta o colla stick.

Come si fa:
1) Da una stoffa non leggerissima, altrimenti il cappello si affloscerebbe, ritagliare un cerchio del diametro di 48 cm. Lungo la circonferenza iniziare tracciando una tacca lunga 5 cm, da lì partire per segnare tante piccole tacchettine, a una distanza alternata di 5cm e 2,5 cm.
2) Tagliare lungo la prima tacca, fare uno spacco e fissare momentaneamente i bordi verso l'interno con la colla stick o lo scotch di carta. Subito dopo cucire quest'orlo.
3) Questo è il passaggio più complicato. Bisogna cucire, a rovescio, il bordo del cappello fissando direttamente le pieghe del cappello. Per farlo bisogna prendere in considerazione gli spazi da 5 cm e sovrapporre la prima tacca di quegli spazi alla seconda, cucendo a mano a mano, facendo molta attenzione. Fare così per tutte le tacche da 5 cm, fermandosi ogni volta per poi ricominciare a cucire.
4) Per la fascia alla base del cappello tagliare una striscia di 66x15 cm, piegarla a metà cucendo i lati corti a rovescio, poi risvoltarla.
5) Posizionare il bordo della fascia sul bordo del cappello, dritto contro dritto, cucire in questo modo tutto insieme.
Rifinire col punto zigzag.
6) Attaccare il velcro ai bordi della fascia in modo da dare al cappello la giusta grandezza per ogni testolina.
E voilà... detto fatto! Era il caso di dirlo.

Fonti utili e di ispirazione:
1) Il video di Emanuela Tonioni che saprà chiarire tutti i passaggi ingarbugliati nel mio post.

Nessun commento:

Posta un commento

Follow Us @soratemplates